Ricamificio Paolo Italy per Patou (LVMH)

Jean Patou, colui che la stampa americana definì “l’uomo più elegante d’Europa”, con la creazione della sua Maison nel 1910 ha rivoluzionato la moda femminile. Patou aprì la sua casa di moda, che fu costretto però a chiudere durante la Prima Guerra Mondiale, per poi riaprirla una volta tornato dal fronte.
Esteta e pioniere, Jean Patou realizza abita da sera semplici ed eleganti, oltre a capi sportivi dallo stile casual. A lui è stato attribuito il merito di aver creato le prime cravatte griffate, essendo stato il primo stilista a firmare le sue creazioni con un monogramma composto dalle proprie iniziali.

Oltre che per la sua casa di moda, Patou era conosciuto anche per l’omonimo marchio di profumi, inaugurato nel 1925. Il profumo più noto di Patou è “Joy”, un’essenza floreale che ad un certo punto della storia è stata la fragranza più costosa al mondo.

In seguito alla sua morte nel 1936, a soli 48 anni, la Maison di Patou, divenuta un’autentica istituzione della moda, vede succedersi alla guida famosi stilisti e designer di altissimo livello, quali Karl Lagerfeld, Jean-Paul Gaultier e Christian Lacroix.

Nel 2017 LVMH ha acquisito Jean Patou con l’obiettivo di rilanciare il prêt-à-porter femminile della Maison di moda francese. Jean Patou è così rinata con un nuovo nome, Patou, e un nuovo direttore artistico, Guillaume Henry, che ha presentato la sua prima collezione per la Maison durante la settimana della moda di Parigi lo scorso settembre.

Molte persone non conoscono Patou, quindi non vogliamo riportare un marchio con il suo background patrimoniale o storico, ma vederlo con una nuova prospettiva” ha detto Henry, che ha dato una svolta moderna e chic agli storici design.

Ricamificio Paolo Italy ha avuto l’onore di prendere parte alla rinascita del brand, realizzando un collo guipure con tecnica crochet, dal motivo floreale e con intreccio di reti.